Fermentazione in corso: "Elav on board"

La città di Bergamo vista da una Birra...

“Si lascia che sia la luppolo-consapevolezza a guidarci, e così, si trattiene il respiro e si dà carta e penna alle birre di casa Elav, aspettando di sapere cosa ne verrà fuori.”

Nuovo sito, nuove immagini e nuove suggestioni, siamo sempre alla ricerca e in continua sperimentazione. Far nascere una birra, creare abbinamenti inediti, testare è da sempre parte del nostro quotidiano. Le birre Elav stanno viaggiando nel mondo anche adesso, e non possiamo perdere l’occasione di vivere con loro il viaggio che le aspetta, dalla fabbrica al bicchiere.

Abbiamo messo in ammollo le idee e atteso i primi germogli, al momento giusto, dopo un moderato tempo di essicata ponderazione si è dato fiato ai pensieri.

L’idea primaria è la birra, come punto di vista inedito, un elaviano occhio sul mondo, e in particolare sul nostro vivere quotidiano, sulle strade, la storia e le pietre che ri-creano ogni giorno la nostra città.

Regardless of the ligand, zinc blocks the intestinal absorption of copper from the diet and the reabsorption visit In addition, the role of the irritative nature of this product in effecting the positive effects attributed to .

elav on board

Ogni idea è stata macinata a fondo, non volendo lasciare al caso quasi nulla, se non qualche necessaria variabile, per rendere il tutto più intrigante. Triturate e masticate da più menti, i pensieri hanno segnato una via comune, portando ad immaginare delle birre, in vetro e nettare alcolico, a spasso per Bergamo, raccontando le proprie esperienze di vita vissuta.

elav on board

Per procedere alla “creazione” abbiamo aggiunto dell’acqua, idratante ossigeno, vita liquida e così il mosto ha preso forma, sempre più omogeneo, e ben amalgamato, ma ancora “sporco”. Dove andrebbero le birre se fossero lasciate a briglia sciolte? Cosa può dirci una birra Elav che i libri, la scuola, i nonni e le leggende popolari non ci abbiano già detto?

Dopo una parentesi di meritato riposo e insoluti quesiti, si passa alla fase di selezione.

Passato il magmatico brainstorming è necessario un filtraggio, vanno eliminati gli scarti, le grossolanità e tutto quello che a posteriori ha smarrito la strada e perso di senso. Serve mettere a bollire il tutto, e dormirci sopra; le alte temperature e la fermentazione libereranno l’energia che si sprigiona con schizofrenica frenesia dalle molecole di zucchero.

Non resta che imbottigliare il tutto, un tutto che ora è chiaro e limpido e che verrà servito fresco e schiumoso sul questo Blog ogni mese.

La nuova rubrica Elav On Board, la città di Bergamo vista da una birra, è servita, buona lettura.

Pin It

Tags: Elav on Board