Elav Yule Fest 2018: Live by Soundreef

elav yule fest

Il Birrificio apre le porte per cinque giorni di Festa, da Mercoledì 19 a Domenica 23 Dicembre, per presentare la più intensa festa d'inverno del secolo: la settima edizione dell'Elav Yule Fest.

Nel capannone riscaldato e coperto in programma ci sono: concerti, seminari, visite guidate all'impianto di produzione, cucina, pasticceria, birre alla spina in continua rotazione, birre in cask e spaccio aperto con le confezioni natalizie e la vendita diretta di bottiglie.


Le serate di Venerdì 21, Sabato 22 e Domenica 23 Dicembre, saranno dedicate alla musica indipendente, con tre live organizzati in collaborazione con SoundReef che vedono coinvolti alcuni dei più interessanti artisti emergenti lombardi.


Venerdì 21 Dicembre
PIANTA STABILE

“Pianta Stabile” è un progetto che nasce nel 2012, dalle sonorità principalmente legate al folk e al blues.
Il nucleo centrale, composto da chitarra, percussioni, contrabbasso,tastiere, armoniche e voci è affiancato in registrazione da altri musicisti, creando ogni volta delle sonorità particolari ed originali.
Nel 2015 esce il primo album “Feel the time”, composto da otto brani originali e due traditional, seguito ad inizio 2017 dal video dell’arrangiamento del brano “Dance Dance Dance” mentre è del 2018 il nuovo lavoro “Walk, vol. 1”, da cui è tratto il video “Again”.


elav yule fest

Sabato 22 Dicembre
RED LINES

Dopo la pubblicazione dell'ep omonimo d'esordio e del successivo Colder il duo formato dalla londinese d'adozione Marianna Pluda ed il chitarrista bresciano Simone Apostoli ha approntato il primo lavoro full lenght dal titolo "Paisley". 
L'album è stato interamente registrato da Simone Pccinelli alla Buca Recording Club tranne il brano Colder che è stato registrato al TUP Studio di Brescia da Brown Barcella e Alessio Lonati. Il master è stato realizzato da Daniele Salodini al Woodpecker Mastering Studio. Tutti i brani tranne Colder sono stati scritti lo scorso luglio da Marianna e Simone durante una vacanza a Londra negli studi dell'Università di Westminster.

elav yule fest

Tutti gli strumenti sono stati suonati da Simone e Marianna, tranne la batteria suonata da Riccardo Cola. La Cover Art è stata realizzata da Giulia Stucchi e Marianna Pluda.


Domenica 23 Dicembre
ADDICTED

Siamo a fine anni ’90 quando tra i banchi di scuola e le prime camicie di flanella gli Addicted iniziano a sperimentare l’accattivante sound grezzo e prematuro che contraddistingue la nascita della band.

Come in ogni storia rock n roll che si rispetti c’è una cantina bunker dove la band si rinchiude giorno e notte, ci sono tour internazionali a bordo del loro furgone, c’è l’album d’esordio “Start The Fire” nel 2004 e c’è il debutto sui grandi palchi estivi, prima all’Heineken Jammin’ Festival e poi al Taubertal Open Air Festival in Germania.

elav yule fest

Il percorso musicale degli Addicted prosegue con un cambio di formazione, altri tour internazionali ed un lungo lavoro in studio di registrazione sfociato nel secondo ed ultimo disco della band “Lies Love and Laughter”.

Si arriva così al 2009 e, mentre Myspace soccombe definitivamente, gli Addicted decidono di seguire Tom, evitando l’approdo alla corte di Zuckerberg e garantendosi l’oblio digitale, consegnandosi alla memoria analogica delle persone per cui la loro musica ha significato qualcosa. A più di dieci anni dall’ultimo concerto insieme, la formazione originale degli Addicted si ritroverà sul palco il 23 dicembre 2018 all’Elav Yule Fest per una serata in memoria di due amici che di quella storia analogica fanno parte: Mauri e Pieri.


PER TUTTI I DETTAGLI SEGUI L'EVENTO FACEBOOK: Elav Yule Fest 2018 - VII edizione

Pin It